21/06 – Rifugio Bezzi e Lago San Martino

    • Punto di partenza: Surier (Valgrisenche, AO)
    • Punto di arrivo: Surier (Valgrisenche, AO)
    • Lunghezza: 20,10 km
    • Quota minima: 1781 mt
    • Quota massima: 2775 mt
    • Dislivello a salire: 1290 mt
    • Dislivello a scendere: 1290 mt
    • Segnavia sentiero: 12A, pallino giallo, freccia gialla
    • Difficoltà: E
    • Note: abbiamo attraversato parecchi nevai, alcuni dei quali piuttosto insidiosi.

Descrizione:

Lasciata l’auto alla frazione di Surier (1790 mt slm – 0 km dalla partenza) seguiamo le evidenti indicazioni per il Bezzi, prendendo una comoda carrozzabile che si tiene sulla sinistra della Dora di Valgrisenche. Tra sali e scendi poco impegnativi arriviamo all’Alpe Vaudet dove sorge il rifugio Bezzi (2275 mt slm – 5,80 km dalla partenza). Di fronte a noi, i ghiacciai di Glairettaz e Vaudet si stagliano maestosi.
Dopo una breve sosta prendiamo il sentiero che piega sulla sinistra (segnavia 12A) che sale ripidamente fino a Plan de Vaudet (2560 mt slm – 6,80 km dalla partenza) e poi prosegue in falsopiano, attraversando un primo rio, e giungendo ad un bivio privo di segnali (2600 mt slm – 7,50 km dalla partenza).
Cartina alla mano, prendiamo la traccia a destra che sale tra prati e pietraie costeggiando il rio guadato prima e poi pieghiamo a sinistra, seguendo una traccia non sempre ben chiara ed alcuni ometti di pietra qua e la.
Superata l’ultima balza rocciosa, arriviamo al Lago San Martino (2775 mt slm – 8,90 km dalla partenza) in cui si specchia l’imponente Punta Bassac Nord.
Ci fermiamo un’oretta a goderci il panorama, dopo di che ridiscendiamo “a vista” tra i prati fino a riprendere il sentiero 500 metri dopo il bivio.
Comincia qua un lungo tratto in costa, leggermente in discesa, che passa tra prati, pietraie (frecce gialle indicano la direzione da tenere), guadi, ponticelli e numerosi nevai che ci rallentano non poco.
D’un tratto il sentiero piega a sinistra (2440 mt slm – 13,20 km dalla partenza), scende per un centinaio di metri, attraversa l’ennesimo nevaio e riprende velocemente quota con vari tornanti sino ad raggiungere una piccola punta (2588 mt slm – 14,10 km dalla partenza).
Da qua il sentiero scende altrettanto velocemente e, passata l’ultima pietraia, si arriva in un’ampia conca di ghiaia e poca erba scavata dal ghiacciaio.
Superati alcuni rii, incrociamo sulla destra il sentiero che scende dal Bivacco Ravelli e, al successivo bivio poco dopo, teniamo la sinistra (2463 mt slm – 15,70 km dalla partenza).
Scendiamo velocemente su sentiero un po’ scavato nell’erba fino a all’alpeggio Mont Forclaz (2178 mt slm – 16,90 km dalla partenza).
Qua svoltiamo a sinistra su un bel sentiero che scende addentrandosi in un bel bosco di conifere e rododendri.
Arriviamo così ad una carrozzabile nel pressi dell’Alpe Arolla (1916 mt slm – 18,50 km dalla partenza).
Svoltiamo a sinistra e dopo 900 metri ritorniamo sulla carrozzabile per il Bezzi (1847 mt slm – 19,40 km dalla partenza).
Svoltiamo a destra ed in pochi minuti siamo alle macchine (1970 mt slm – 20,10 km dalla partenza).

Foto

Mappa

Scarica
image_pdfimage_print