06/04 Anello Acquasanta – Punta Martìn – Colle Baiarda – Acquasanta

    • Punto di partenza: Acquasanta (GE)
    • Punto di arrivo: Acquasanta (GE)
    • Lunghezza: 11,70 km
    • Quota minima: 205 mt slm
    • Quota massima: 1001 mt slm
    • Dislivello a salire: 860 mt 
    • Dislivello a scendere: 860 mt
    • Segnavia sentiero: linea-punto rossi, rombo vuoto rosso, F
    • Difficoltà: EE
    • Note:

Descrizione:

Lasciata l’auto al parcheggio della stazione ferroviaria di Acquasanta seguiamo le indicazioni per Punta Martìn (segnavia linea-punto rossi) prendiamo l’asfalto di Via Acquasanta e cominciamo la salita. Passate Case Pezzolo l’asfalto diventa sentiero e in breve giungiamo località Gazeu (290 mt slm – 2,20 km dalla partenza) e successivamente il guado sul Rio Baiardetta.
Da qua in poi il sentiero si fa ripido e sarà in salita costante fino a Punta Martìn.
Risaliamo la cresta, alternando tratti di bosco con altri aperti estremamente panoramici e con alcuni brevi passaggi su roccette.
Dopo aver valicato Cima Legea e Rocca Calù, risaliamo l’ultimo canalino che sbuca finalmente su Punta Martìn (1001 mt slm – 4,90 km dalla partenza).
La fatica è ripagata da un panorama stupendo sulla zona del Beigua e del Turchino, oltre al mare ed al porto di Voltri.
Proseguiamo in direzione nord-est toccando la punta del Monte Piazza (1000 mt slm – 5,90 km dalla partenza) e del Monte Pennello (998 mt slm – 6,40 km dalla partenza) dove è situato uno spartano bivacco d’emergenza.
Dal Pennello comincia la nostra discesa verso Acquasanta (segnavia rombo vuoto rosso) toccando le pendici del Monte Fontanabuona (930 mt slm – 7,20 km dalla partenza), il Monte Cucco (872 mt slm – 7,70 km dalla partenza) fino a giungere al Colle Baiarda (700 mt slm – 8,40 km dalla partenza).
Qua pieghiamo a sinistra su traccia non segnata che ci fa congiungere col Sentiero Frassati (segnavia F) che scende velocemente di quota, tra bosco e macchia mediterranea. Arrivati in località Moccio (525 mt slm – 9,40 km dalla partenza) seguiamo l’indicazione per Acquasanta.
Sempre in ripida discesa guadiamo per due volte i Rio Condotti prima che il sentiero si immetta su carrozzabile che in breve ci riporta a Colla di Prà ed alle prime case di Acquasanta (320 ms slm – 10,70 km dalla partenza).
Giriamo a destra su asfalto, sempre seguendo le indicazioni, ed in pochi minuti chiudiamo l’anello arrivando stazione ferroviaria di Acquasanta.

Foto

Mappa

Scarica
image_pdfimage_print